Glossario dell’orologiaio / lettera C


Cabochon

Pietra preziosa lucidata ma senza sfaccettature. in francese,si usa anche per indicare  un ornamento imbutito su un quadrante.

Calendario
Numero ordinale che si riferisce al giorno del mese. Nell’orologio calendario appaiono in finestrelle il giorno,la data,il mese,talvolta l’anno e le fasi lunari.

Calendario Perpetuo
Orologio che mantiene il computo dei giorni,senza necessità di regolazione,anche negli anni bisestili.

Calendario repubblicano
Introdotto in Francia durante la Rivoluzione, era caratterizzato dalla giornata divisa in dieci ore di 100 minuti; ogni minuto era diviso in 100 secondi. L’ora decimale corrispondeva a 2 ore duodecimali e 24 minuti. I mesi erano tutti di 30 giorni: tre decadi con un giorno di riposo ogni nove giorni lavorativi. I cinque giorni per completare l’anno, sei per i bisestili, erano festivi. 

Calibro
Sinonimo di dimensione.Questo termine viene utilizzato per indicare la forma del movimento,dei ponti,l’origine dell’orologio,o il nome del costruttore,etc.

Cangiante
Effetto  decorativo ottenuto su quadranti d’orologio che cambiano aspetto a seconda dell’incidenza della luce.

“Canon” o Tubo
si dice a proposito della ruota delle ore, cioè quella che porta la lancetta delle ore.

Carato
Unità che indica la proporzione d’oro nelle leghi contenenti questo metallo. 1 carato corrisponde a 1/24 di oro fino. Una lega a 12 o 18 carati contiene rispettivamente 12/24 o 18/24. L’oro fino allo stato puro corrisponde a 24 carati.

Cardine
In una cassa d’orologio in cui il cinturino è unito alla carrure in un solo punto,anzichè in due come avviene con le anse, il “Cardine” (gond,in francese) è il punto d’attacco.

Carica
La carica della molla del bariletto si effettua per mezzo dell’albero di carica.
Meccanismo per caricare la molla o far risalire il peso dagli strumenti orari.

Carica al pendente
La carica avviene attraverso la molla del bariletto che viene caricata facendo girare il bottone di carica (detto comunemente “corona”) avvitato sull’albero di carica. Il pignone a corona ingrana la ruota a corona e fa girare il rocchetto fissato sull’albero del bariletto,attorno al quale si avvolge la molla motrice alloggiata nel bariletto.

Carica automatica
Meccanismo per orologi da polso che carica automaticamente la molla motrice dell’orologio sfruttando i movimenti del braccio. I movimenti del braccio azionano il volano che carica la molla tramite un ingranaggio azionato dalla ruota.

Carrure o “Castello”
La parte mediana della cassa dell’orologio,all’interno della quale si colloca il movimento.

Cassa d’orologio
Contenitore per proteggere il movimento dell’orologio da polvere,umidità e urti. Realizzato nel modo esteticamente piu’ soddisfacente,influenzato dalla moda e dal gusto degli acquirenti. La cassa dell’orologio da polso viene mantenuta in posizione da due anse attaccate al cinturino o bracciale.

Castone
Pietra,o parte dell’anello sulla quale è incastonata una pietra preziosa. In orologeria,l’anello metallico sul quale viene fissata una pietra con funzione di cuscinetto.

Caterina
Ruota dello scappamento a verga, con denti a sega posti perpendicolarmente al piano della ruota stessa. Ingrana nelle palette della verga. Il vocabolo, usato comunemente nel XVII secolo, deriva dalla iconografia medievale del martirio di S. Caterina d’Alessandria, dove lo strumento di tortura è spesso raffigurato con due ruote dentate, simili a quelle dell’antico scappamento a ruote gemelle

Ceramico (materiale)
Deriva dal greco “keramos”(argilla,terra da cuocere). In orologeria si incontrano soprattutto i due ossidi di alluminio policristallini e di zirconio,con i quali si producono casse ed elementi decorativi,lo zaffiro monocristallino per i vetri e il rubino per le pietre

Cercapersone
Ricevitore di messaggi unidirezionali,che si puo’ portar al polso,spesso incorporato nell’orologiocome funzione complementare. L’informazione puo’ essere sonora,o per affisione numerica o alfanumerica.

Chassage (Montaggio)
Operazione che consiste nel montare a pressione la pietra nel suo foro.

Chip
Termine informatico per indicare la minuscola porzione di materiale semiconduttore con cui viene realizzato il circuito integrato.

Cinturino
Per fissare l’orologio al polso. Il cinturino o bracciale puo’ essere in oro,in argento,in acciaio,in cuoio,in pelle,con dovizia e complicazioni di forme.

Circuito Integrato
Complesso non smontabile di componenti elettronici designati a compiere una o piu’ funzioni. i circuiti integrati realizzati con tecnologia CMOS hanno una superficie di pochi millimetri quadrati.

Coassiale
Che ruota sul medesimo asse. Il movimento coassiale delle ore e dei minuti,il loro movimento di rotazione attorno al medesimo asse.

Combo
Orologio multifunzionale a doppia affissione,analogica e numerica.

Complicazione
I meccanismi di suoneria e del cronografo sono complicazioni. I cronografi e gli orologi con suoneria a ripetizione sono orologi complicati.

Conoide
Dispositivo in forma di cono, montato su una ruota dentata che ingrana con la prima ruota motrice dell’orologio. Nel solco a spirale, che lo percorre dalla base alla sommità, durante la carica si avvolge il budello (o la catena), che poi la molla richiama facendo ruotare il conoide.

Contatore
In generale qualsiasi apparecchio che conta o registra

Contatore del Cronografo
Meccanismo che indica sul quadrante il numero di giri dellla lancetta del cronografo,cioè dei minuti durante i quali è rimasta in funzione la lancetta del cronografo.

Contatore Sportivo (“Contasecondi”)
Segnatempo munito di una grande lancetta al centro del quadrante che,a seconda della costruzione,avanza a scatti di 1/5 – 1/10 – 1/50 – 1/100 di secondo. Una seconda lancetta piu’ piccola totalizza i minuti.

“COQ” (fr.= gallo)
Protuberanza a becco sulla quale è fissato il pitone (l’elemento che trattiene una delle due estremità della spirale). Al centro,una scala graduata,alle due estremitàdella quale le lettere F (fast) e S (slow) in inglese,oppure A (anticipo/avance) e R (ritardo/retard),serve da guida per gli spostamenti della racchetta in un senso o nell’altro.

Corona (ruota a corona)
In orologeria la corona è la ruota dentata che ingrana col pignone di carica e con il rocchetto fissato sull’albero del bariletto.

Corona di Carica
Bottone di varie forme e dimensioni,con solchi o zigrinature,che si manipola per caricare l’orologio.

Corona a Pulsante
E’ la corona di carica al cui interno si trova un pulsante a pressione per azionare funzioni cronografiche,contasecondi o anche per aprire il coperchio di un orologio da tasca”savonette”

Cricco
Meccanismo che permette di immobilzzare o di trascinare un organo (generalmente una ruota). Nell’orologio,il cricco impedisce al rocchetto del bariletto di ruotare in senso inverso quando cessa l’azione di carica.

Cronografo (termine esatto “Cronoscopio”)
Tipo di cronometro da persona, provvisto di lancetta indipendente, che può essere posta in moto, arrestata e azzerata con registrazioni separate su quadrantini di minuti, di secondi e di frazioni di secondi. Orologio con lancette delle ore,minuti e secondi,al quale è stato aggiunto un meccanismo che comanda la lancetta del cronografo al centro del quadrante. Azionando dei pulsanti si mette in moto la lancetta del cronografo, la si ferma e la si rimette a zero. Questa lancetta compie un giro completo del quadrante in un minuto;una seconda lancetta,detta lancetta del contatore,totalizza il numero dei giri,cioè dei minuti trascorsi mentre il cronografo è in funzione,generalmente fino a 30 minuti.

Cronografo Sdoppiante (“à rattrapante”)
Cronografo a due pulsanti e due lancette al centro;la prima è quella  consueta del cronografo,l’altra è la sdoppiante. Serve a cronometrare diversi eventi che iniziano nello stesso momento ma terminano in tempi differenti. Alla fine del primo evento la sdoppiante viene fermata,il che permette di leggerne la durata,e in seguito la sdoppiante viene riportata sopra la prima lancetta con la quale si muove di pari passo. Alla fine del secondo evento,si ferma di nuovo la sdoppiante e si legge il tempo del secondo evento. E cosi’ via di seguito. Dopo la fine del secondo evento osservato,le due lancette possono essere fermate e riportate a zero.Uno dei due pulsanti agisce solo sulla sdoppiante,l’altro su ambedue.

Cronometro
Apparecchio di alta precisione,certificato da un bollettino ufficiale di marca.

Cursore
Negli orologi a ripetizione,elemento dello stesso materiale della cassa che scorre sulla carrure: lo si aziona con un’unghia. Il cursore della suoneria serve ad armare la molla della suoneria stessa. Cursore silenziatore per impedire invece alla suoneria di funzionare.